LOTTA ALLA DIFFUSIONE DEL CORONA VIRUS

Il presidente Aldo Severino, i vicepresidenti Paolo Novi e Leonardo D’Antuono e tutta la Confesercenti Angri, esprimono preoccupazione per tutto ciò che stanno vivendo le aziende, i commercianti e tutte le attività del territorio, ma nello stesso tempo invocano la massima collaborazione nell’attuare le misure emanate dal Governo Nazionale e Regionale nella lotta alla diffusione del CORONA VIRUS.
Fino al 3 aprile, i titolari di attività di ristorazione e dei bar hanno l’obbligo di far rispettare la distanza interpersonale di sicurezza di almeno 1 metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione di tale disposizione. Per quanto attiene in generale a tutti gli esercizi commerciali non interessati da provvedimenti di chiusura del Governo o della Regione Campania si raccomanda il rispetto rigoroso delle indicazioni previste: ossia la limitazione dell’accesso del pubblico al locale e/o all’esercizio, al fine di assicurare il rispetto del metro di distanza tra gli utenti.
Abbiamo pensato di fare cosa utile allegando i documenti da poter stampare ed eventualmente affiggere nelle attività per poter meglio diffondere il messaggio, documenti che eventualmente si possono ritirare già stampati, presso lo studio del vicepresidente Paolo Novi, chiamando il 3351481139.
Nel contempo, avvisiamo che la CONFESERCENTI REGIONALE E LA CONFESERCENTI PROVINCIALE, si sono già attivate per proporre, in coordinamento ed in aggiunta alle proposte della CONFESERCENTI NAZIONALE, misure a sostegno dei vari comparti: turismo, servizi e commercio, nonché misure di sostegno all’occupazione. Anche per questo abbiamo un allegato che meglio spiega le misure che si intende far attuare.

Coronavirus e Imprese. La terza settimana di contagio


Si confida nel senso di responsabilità di tutti gli operatori, commercianti e cittadini.

Please follow and like us: