Morto Rambo il cane investito.

 

Ha avuto il tempo di riprendersi per godere ancora dell'affetto e dell'amore di chi, in questi anni, lo ha teneramente accudito...

 

dopo che, ancora cucciolo era stato abbandonato nel quartiere e poi, recentemente, è stato trascinato per una cinquantina di metri sotto un'auto guidata da una automobilista che di lui non si era accorta nonostante, sembra strano a dirlo, lui stesse attraversando sulle strisce pedonali. L'incidente avvenuto a dicembre del 2017, ha segnato terribilmente il cane nel fisico, ma la sua forza, la sua tenacia, insieme all'amore di alcuni residenti e commercianti del prolungamento di Corso Italia, sono stati gli ingredienti che hanno di fatto potuto allungare la sua vita terrena. E' stata l'età avanzata a portarlo via, segno questo che le cure e l'accoglienza a lui riservate sono state la terapia giusta. Un bellissimo meticcio dal pelo bianco candido, da qui il nome Biancone, anche se molti lo chiamavano Rambo e altri ancora Fiocco, segno dell'amore che riceveva ma che soprattutto dava. Anche su Facebook sono tanti i messaggi che evidenziano quanto sia stato forte il legame con questo amico a quattro zampe. Molti residenti e cittadini vedendolo, a una semplice carezza, venivano inondati da un suo gioioso scodinzolare. Insomma era diventato il guardiano del quartiere, il vecchio saggio, una testimonianza certa dell'amore incondizionato tra animali e umani. Che peccato e che tristezza non rivederlo più all'angolo, solo chi ama gli animali può capire. Tante le persone che da sempre, ma soprattutto nell'ultimo periodo se ne sono occupati: Nunzia, Daniela, Michele, Rosanna, Gioacchino, Consiglia, Rosa, Antonio e Angela, ma un grazie speciale va alla dottoressa Fiorella Desiderio che ha messo a disposizione la sua professionalità. Diceva lo scrittore Ben Hur Lampman: "Il luogo migliore dove seppellire un bravo cane è il cuore del suo padrone. E lui ora è seppellito nel cuore di tutti coloro che lo hanno amato".

 

Click me

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su Accetto, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk