Angri in Love. L’iniziativa della Confesercenti Angri, per dare una spinta al commercio di vicinato.

Angri in Love. L’iniziativa della Confesercenti Angri, per dare una spinta al commercio di vicinato, patrocinata dall’Assessorato al Commercio.

“La festa degli innamorati coinvolge quasi tutti e spesso fa la fortuna delle attività commerciali, che hanno l’occasione di vendere gli oggetti che poi saranno donati alla dolce metà.”

In questo contesto la Confesercenti Angri , lancia: “Angri In Love” e invita tutti i commercianti di Angri, ad unirsi, fare rete e addobbare strade, con cuori, luminarie, fiocchi e rendere le loro vetrine più “appetibili” per meglio accogliere la clientela in questo periodo, già complicato e difficile.“La festa di San Valentino rappresenta sicuramente un momento di picco delle vendite per tante attività – dice Aldo Severino presidente della Confesercenti di Angri – la condivisione di intenti, in questo momento così particolare, mi sembra un’ottima strategia per aiutare il commercio di vicinato e San Valentino rappresenta l’occasione perfetta per aiutare le attività nella difficile sfida contro i centri commerciali ed i centri urbani più grandi, oltre che tentare, nei limiti possibili, di uscire da questo flagello che è la pandemia”.
“San Valentino – dice l’assessore al commercio Maria D’Aniello – è il primo evento commerciale dell’anno dopo i saldi, è dimostrato che siamo tutti disposti a spendere un po’ di più per chi ha un partner, o solo per chi ha un bene speciale come la famiglia, soprattutto in questo periodo difficile dove tutti abbiamo bisogno di ricevere gesti d’amore e coccole. Quale cosa migliore trasformare “Angri in love” e acquistare un piccolo dono presso un negoziante di nostra fiducia ad Angri . Una bella e dolce iniziativa che come assessore al commercio sposo in pieno. Faremo felice i nostri commercianti che tanto hanno subito in questa pandemia, e felici i nostri cari che riceveranno un dono , spendiamo per San Valentino ad Angri – conclude l’assessore”.
L’iniziativa parte dal Prolungamento di Corso Italia dove tutti i commercianti hanno già installato cuori e addobbato vetrine a tema. “L’idea – dice Maurizio Orlando del consiglio direttivo della Confesercenti locale – è quello di ricordare che noi commercianti ci siamo e che la nostra disponibilità c’è sempre, e non dimentichiamo che oltre ad essere innamorati della nostra metà, siamo anche innamorati dei genitori, nonni, e di tutti nostri più cari”.
L’intento è quello di far spendere ad Angri, scegliendo, per i regali degli innamorati il negozio di riferimento, quello che è sotto casa, per intenderci , quello che ti accompagna da sempre nelle scelte e nei consigli. L’iniziativa sarà condivisa sui social dalle stesse attività partecipanti e potrà essere un azione propedeutica di un eventuale organizzazione, al netto del Covid-19, per un rilancio di un comparto da tempo troppo sofferente.

Please follow and like us: